Internazionalità e multidisciplinarietà: direttrici chiave SIFAC

24 novembre 2022
24_10_22-1280x509.png

Internazionalità e multidisciplinarietà: da sempre due direttrici chiave di SIFAC, che quest’anno vedono un significativo potenziamento. Di recente in fatti la Società ha siglato un accordo di collaborazione scientifica internazionale con l’Ospedale Clinica Biblica del Costa Rica, centro d’eccellenza per best practice cliniche e ricerca nell’ambito della Clinical Pharmacy. Da tale partnership sono nate le prime progettualità congiunte che indagano tematiche quali l’uso razionale dell’antibioticoterapia e la presa in carico di pazienti cronici secondo un’ottica di confronto tra diverse realtà intercontinentali. Nei giorni scorsi a Berlino, al Congresso dell’International Society for Medication Adherence, un lavoro di ricerca realizzato in collaborazione tra SIFAC e Humanitas University è stato presentato nella sessioni di lavori aventi come focus la tematica “Medication Adherence and Patient Safety”. E’ di questa settimana, infine, il lancio della nuova indagine “UK-ITA Clinical Skill Barrier Survey” nata dall’impulso comune tra SIFAC e l’University of Central Lancashire e volta ad esplorare i vantaggi e limiti dell’attuale percorso di laurea in Farmacia/CTF secondo la prospettiva dei farmacisti che si sono trasferiti nel Regno Unito; oltre che ad indagare le barriere e le opportunità professionali che i farmacisti Italiani hanno incontrato in UK. Consapevoli che il confronto internazionale e la cooperazione tra le diverse discipline che concorrono alla ricerca e all’ottimizzazione delle pratiche cliniche, siano la via maestra per accelerare il progresso delle cure del paziente, l’intendimento della Società Scientifica è quello di perseguire con determinazione in questa dorsale con l’auspicio di poter contare su un numero sempre maggiore di farmacisti, medici, ricercatori e collaborazioni scientifiche di robustezza scientifica.

Corrado Giua
Presidente SIFAC