I servizi di telemedicina: indagine SIFAC fa il punto della situazione

10 gennaio 2022
Farmacia-News_10_01_22-1280x973.png

I due anni appena trascorsi, se da un lato ci hanno posto dinanzi a nuove sfide sanitarie, dall’altro hanno offerto un’occasione di evoluzione per la figura del farmacista, conferendogli
un ruolo clinico primario sul territorio, favorendo un grande cambiamento e adattamento della professione. La farmacia si sta, infatti, trasformando rapidamente in un presidio sanitario orientato a un ruolo sempre più clinico, comprensivo di nuove mansioni più tradizionalmente viste come infermieristiche o mediche, come quella di eseguire un tampone o un vaccino. Ciò
si accompagna, in parallelo, anche a un cambiamento della percezione del paziente stesso nei confronti della professione.

In ambito cardiologico, la telemedicina rappresenta un’opzione utile da offrire alla propria utenza. Un’indagine congiunta condotta da Sifac e Fenagifar fotografa la qualità dei servizi in tale ambito e analizza le principali criticità nel loro sviluppo e nell’erogazione. La ricerca, articolata in due fasi, ha coinvolto oltre 300 farmacie di comunità. Il commento di Corrado Giua Marassi, presidente di Sifac sulla survey e sui principali dati emersi.

Clicca qui per leggere l’intero articoli di FarmaciaNews

Fonte: www.farmacianews.it  9 Gennaio 2022